Crediti formativi e credito scolastico

La normativa sull’Esame di Stato prevede la possibilità di presentare la documentazione relativa a esperienze extrascolastiche svolte nell’a.s. 2018/19, da valutare come credito formativo negli scrutini finali. Gli studenti devono presentare le certificazioni in Segreteria didattica entro il 25 maggio 2019.
Per quanto riguarda l’attribuzione del credito scolastico l’art. 15 del D.lgs. 62/2017 ha modificato il suo peso nella determinazione del voto finale dell’Esame di Stato, portandolo da 25 a 40 punti su 100 (12 per il terzo anno, 13 per il quarto e 15 per il quinto), e l’Istituto ha effettuato la conversione del credito conseguito nel terzo e nel quarto anno di corso sulla base della tabella allegata al decreto.
Per l’attribuzione del credito scolastico i Consigli di Classe possono valutare anche le attività scolastiche integrative svolte all’interno della scuola, con partecipazione attiva e proficua (75% di frequenza minima). I docenti referenti delle attività scolastiche integrative devono consegnare la documentazione relativa alla partecipazione degli studenti in Segreteria didattica entro il 25 maggio 2019.
Comunicazione 201 (crediti formativi e credito scolastico)