Indicazioni sulle attività didattiche a distanza e prospettive di gestione dell’emergenza

Dato che la ripresa delle attività didattiche in presenza sarà probabilmente rinviata ben oltre il 3 aprile 2020, è indispensabile definire un orientamento comune sulla gestione delle attività didattiche a distanza e sulle modalità di valutazione per affrontare una fase prolungata di emergenza.
Il nostro Istituto, grazie al lavoro preparatorio svolto nelle riunioni di Dipartimento dal 3 al 6 marzo 2020 che ha permesso ai docenti di condividere i materiali didattici e le competenze, può affrontare una lunga fase di didattica a distanza utilizzando al meglio gli strumenti della comunicazione digitale.
È importante che gli studenti abbiano un riscontro del loro impegno, come correttamente è stato fatto con una valutazione formativa su Classroom, ma attribuire una valutazione ufficiale agli elaborati scritti che sia poi inserita nel registro elettronico e faccia media per il voto finale della disciplina può aprire contenziosi non ingiustificati con i genitori.
Ritengo che la modalità condivisa da adottare per poter riportare i voti sul registro elettronico possa essere quella di seguire il modello già utilizzato nelle Università, con esami svolti a distanza utilizzando Google Meet o altre piattaforme che, permettendo l’interazione anche visuale, consentono di convocare gruppi di 3-4 studenti a un orario stabilito in modo da poter realizzare verifiche orali in presenza di testimoni.
Credo sia opportuno che i docenti svolgano le attività nel proprio orario prevedendo alcuni momenti di pausa che permettano a loro e agli studenti di non stare in collegamento per tempi lunghi e senza interruzione.
I docenti sono invitati a segnalare al Dirigente Scolastico le situazioni di difficoltà da parte degli studenti nel partecipare alla didattica a distanza per problemi relativi ai dispositivi in modo che l’Istituto possa fornire un PC portatile in comodato d’uso che i genitori potranno ritirare a scuola su appuntamento.
Per riprendere il più possibile i contatti diretti nella nostra comunità scolastica e favorire la collaborazione nella didattica a distanza saranno organizzate a breve, col supporto dell’Animatore Digitale, riunioni con Google Meet dei Coordinatori di classe, dei Consigli di classe e del Collegio docenti.
Questo momento straordinario può darci l’opportunità di stabilire un rapporto con gli studenti che vada al di là di quello ordinario anche nello svolgimento della didattica in modo che questa diventi un’occasione di crescita dal punto di vista della responsabilità e dell’impegno.
Ringrazio il personale docente e ATA e gli studenti che si impegnano quotidianamente in modo eccezionale.
Sono convinto che per tutti noi sia molto importante mantenere al centro dell’attenzione la relazione con gli studenti, i quali hanno bisogno di sentire che la nostra comunità scolastica continua a vivere ed è accanto a loro come e forse più di sempre.
Comunicazione 152 (indicazioni sulle attività didattiche a distanza e prospettive di gestione dell’emergenza)